pic

Giuria Popolare

La Giuria Popolare è legata alla città di Perugia, di cui Clara Sereni è stata Vicesindaco, è costituita dagli utenti delle Biblioteche pubbliche, dagli studenti dell’Università degli Studi di Perugia e delle Scuole secondarie di II grado ed assegna il Premio Speciale Giuria Popolare.

REGOLAMENTO DELLA GIURIA POPOLARE

Art. 1 – Composizione della Giuria Popolare
La Giuria Popolare è principalmente legata alla città di Perugia, di cui Clara Sereni è stata Vicesindaco, e si estende a livello regionale. La Giuria Popolare, che assegnerà un premio speciale denominato “Premio Giuria Popolare”, è costituita da utenti delle librerie e biblioteche accreditate (clicca qui per visualizzare l’elenco), da studenti dell’Università degli Studi di Perugia (secondo le modalità di partecipazione approvate dai rispettivi corsi di studio anche ai fini dei riconoscimenti dei relativi CFU) e da studenti delle Scuole secondarie di secondo grado, in base alle modalità stabilite dalle rispettive dirigenze

Art. 2 – Ruolo della Giuria Popolare
La Giuria Popolare è chiamata a esprimere la propria preferenza tra le 10 opere finaliste della sezione ROMANZI EDITI del Premio Letterario Clara Sereni selezionate dalla Giuria di Qualità; elegge un vincitore, a cui sarà attribuito il PREMIO GIURIA POPOLARE, che sarà proclamato durante la Cerimonia di premiazione.

Art. 3 – Disponibilità delle opere
Le 10 opere finaliste saranno acquistabili nelle librerie convenzionate e/o disponibili al prestito nelle Biblioteche aderenti e, laddove possibile, anche in formato ebook.

(Scarica qui elenco Biblioteche aderenti)

(Scarica qui elenco Librerie convenzionate)

Art. 4 – Come si esprime il voto
Il voto è anonimo e si esprime esclusivamente utilizzando la Scheda Votazione Giuria Popolare che contiene l’elenco dei 10 titoli finalisti. Ogni scheda va compilata con le informazioni richieste nei campi obbligatori e contrassegnando con una X l’opera prescelta (si indica 1 sola preferenza per scheda). Se si vogliono esprimere più preferenze occorre compilare più schede.

Art.5 – Scadenze
Le schede, opportunamente compilate e con la votazione, andranno fatte pervenire alla Segreteria del Premio via e mail all’indirizzo premio.clarasereni@gmail.com entro e non oltre le ore 24,00 del 31 ottobre 2022.

Art.6 – Modalità di voto per gli studenti del III e IV anno Scuole secondarie di II grado di Perugia
Si lascia alla professionalità degli insegnanti la scelta delle modalità con cui invitare gli studenti-giurati alla lettura delle opere in concorso. La votazione (che potrà essere accompagnata da recensione a discrezione degli insegnanti) dovrà pervenire secondo le scadenze indicate all’Art.5.

Art.7 – Riconoscimento di Crediti Formativi Universitari (CFU) per gli studenti dell’Ateneo di Perugia
La certificazione dell’avvenuta partecipazione al voto, ai fini degli eventuali riconoscimenti all’interno del proprio percorso accademico, avviene solo dietro ricezione, unitamente alla Scheda Votazione Giuria Popolare, di una recensione originale dell’opera prescelta tra quelle in concorso (lunghezza fra 7000 e 10000 battute spazi inclusi). Lo studente dovrà indicare anche le opere lette (almeno tre fra quelle comprese nella decina finalista). La recensione, insieme alla scheda di votazione e all’indicazione sulle letture effettuate, va inviata all’indirizzo mail biblioteca.premiosereni@unipg.it, indicando nell’oggetto “Votazione Giuria Popolare con recensione”. I responsabili del servizio presso l’Università (prof. Simone Casini e Biblioteca Umanistica) provvederanno, dopo apposita verifica, a rilasciare un’attestazione allo studente e a comunicarne il nominativo agli uffici del rispettivo Corso di Laurea – a partire da ottobre 2022 – per le procedure universitarie di riconoscimento del credito.

Art.8 – Riconoscimento del Credito formativo per gli studenti delle Scuole secondarie di II grado

Agli studenti che ne faranno richiesta potrà essere rilasciato un attestato di partecipazione che potrà essere utilizzato ai fini del riconoscimento del credito formativo, nelle modalità e nei termini stabiliti dai rispettivi consigli di classe.